Cosenza Braglia: «Non vogliamo fermare la nostra corsa»

10.02.2018 13:53 di Gabriele Reina Twitter:   articolo letto 255 volte
Cosenza Braglia: «Non vogliamo fermare la nostra corsa»

Le parole di Piero Braglia nella conferenza stampa pre-partita di Catania – Cosenza:

«Noi cercheremo di fare la nostra partita, siamo in un momento in cui qualche problema c’è ma useremo tutte le nostre armi, abbiamo i mezzi per infastidire anche la seconda in classifica: da qui in avanti inizia un campionato vero, inizia il periodo più duro e spero che saremo capaci di farci trovare pronti. A volte secondo me lavoriamo anche troppo, conviene fermarci un attimo: per quanto riguarda l’attenzione sì, il livello va mantenuto alto, ma c’è bisogno che qualcuno accenda la scintilla. Io non sto qui fermo, questo è poco ma sicuro. Perez sarà verificato stamattina, ieri hanno fatto vari tentativi per riprenderlo, mentre abbiamo provato anche Okereke a rincorrere – non lo farei mai giocare da quinto di centrocampo, eh. Io non sono mai innamorato di niente, a Castellamare sono passato dal 3-4-3 al 4-3-3 e siamo saliti in Serie B: finché non vedo quello che dico io vado avanti, credo che la mia sia una squadra in crescita. Sicuramente non vogliamo fermare la nostra corsa, spero che i miei capiscano che gare così sono crocevia delle stagioni durante le quali ti puoi confrontare con squadre forti, ci giochiamo la partita con cattiveria agonistica e, se saranno più bravi, gli batteremo le mani. Le tre partite in una settimana? A me interessa il campionato, rispetto la Coppa Italia ma la priorità è far arrivare avanti la squadra in campionato. Speriamo di far venire sempre più gente allo stadio, ho apprezzato l’iniziativa del Presidente per riempire lo stadio».