Messina, ansia iscrizione. Porte aperte a Tavares

 di redazione Tutto Catania News  articolo letto 1758 volte
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com
Messina, ansia iscrizione. Porte aperte a Tavares

Tutto come previsto. Il Messina non ha depositato la fideiussione nel giorno di scadenza termini (ieri alle 19), esponendosi a una penalizzazione certa nel caso riuscisse nell’impresa di iscriversi al prossimo torneo. Le attenzioni del club, al momento, sono incentrate sulla questione più scottante: la carenza patrimoniale rilevata dalla Covisoc, oltre 300 mila euro di squilibrio finanziario da ripianare in tempi record. Sono già stati individuati crediti per 140 mila euro: adesso serve l’ultimo scatto, da oltre 180 mila euro, cifra ingombrante da reperireastretto giro. Ieri negli uffici del club il management ha lavorato senza sosta su questo fronte, un’impellenza che ha finito per eclissare le avances dell’industriale del caffè, Francesco Barbera, che ha dichiarato di voler sostenere il Messina con la sua azienda, senza però risparmiare frecciatine indirizzate a Proto, del quale non condivide il modo di fare calcio. Parole risultate indigeste al presidente che però non ha commentato. Questione di margine perché la tifoseria è col fiato sospeso, consapevole che il Messina può sprofondare nel baratro. Intanto si sonda una pista affascinante: il ritorno di Tavares.