CATANIA-CASERTANA, in evidenza... Andrea Mazzarani

18.12.2016 08:53 di Veronica Celi Twitter:   articolo letto 710 volte
CATANIA-CASERTANA, in evidenza... Andrea Mazzarani

Ancora lui. Il titolo di top player non lo molla più. Anche contro la Casertana, Andrea Mazzarani segna e incanta. Suo il gol del vantaggio, e della vittoria.

Il numero 32 impensierisce la retroguardia ospite sin dai primi minuti. Tiro smorzato dal campo pesante per la pioggia. Ci riprova di testa, e in girata, servito da un instancabile Russotto. Ma nulla di fatto. Incrementa, però, prestazioni e risultati nella ripresa. Prima cerca di procurarsi un calcio di rigore. Ma ottiene solo un cartellino giallo per simulazione. Poi, però, realizza la rete del successo, con un destro che spiazza Ginestra, e chiude il match.

Mazzarani combatte su ogni pallone. Si alterna sulle due fasce. Salta l’uomo. E scarica, rivelando tutto l’estro del fuoriclasse. Disposto anche al sacrificio, quando c’è da arretrare, e dare una mano in copertura. O servire i compagni, con cross calibrati. Figura meglio come esterno, è risaputo. Ma se schierato a centrocampo, non rinuncia a scorribande offensive, sterili ma lampanti.

Insomma, da quando il classe ’89 ha messo piede alle pendici dell’Etna, la musica è cambiata. In undici presenze, ha collezionato cinque marcature, equivalenti ad altrettanti trionfi, per un totale di quindici punti. Catanzaro, Vibonese, Cosenza, Monopoli… e Casertana. Loro le vittime. Ne beneficia, invece, il Catania, che con le unghie e con i denti si attacca alle prestazioni del centravanti, dotato di carattere e tecnica sopraffina. Rossazzurri Mazzarani-dipendenti, trascinati in zona playoff E pensare che è arrivato a campionato in corso. E pensare che è piombato a costo zero. Un guadagno per la formazione etnea, che coccola il suo gioiellino, tutto cattiveria ed esperienza.