CATANIA-LECCE, in evidenza... Domenico Di Cecco

24.10.2016 18:07 di Veronica Celi Twitter:    Vedi letture
CATANIA-LECCE, in evidenza... Domenico Di Cecco

Non segna. Ma incanta. Domenico Di Cecco è l'eroe di giornata in casa Catania. Contro la capolista Lecce, è una furia sulla corsia destra. Senza nulla togliere ai due cecchini, Silva e Di Grazia, che chiudono il match con due gol nella ripresa, il classe '83, al suo secondo anno con la maglia rossazzurra, si rivela il migliore in campo.

Schierato sin dal primo minuto come terzino destro, ricopre un ruolo a lui poco consono, nonostante in passato abbia già bazzicato la stessa zona del campo. Ma non si risparmia mai. In fase di copertura, mantiene intatta la sua posizione, riuscendo a recuperare l'avversario, e sbarrandogli la strada con interventi puliti ed efficaci. Ruba palla con determinazione, e innesta, nuovamente, la manovra dei suoi. L'uomo in più nelle retrovie, tanto quanto in avanti. Perché non rinuncia a fiato e corsa, neanche quando c'è da spingere sul proprio versante di riferimento. Salta lo sfidante con agilità, confidando su spessore fisico e accelerazione. Sulla fascia è una macchina da cross; se si accentra, un registra improvvisato, che scarica sui compagni, ravvisando pochissime sbavature. Insomma, il più lesto dei suggeritori. E non è la prima volta che succede.

Già durante la passata stagione, tra le fila dei siciliani, ha dimostrato di meritare una maglia da titolare. Oggi conferma quanto di buono fatto, riappropriandosi di un posto fisso nell'undici di Rigoli. Subentrato spesso a gara in corso, o relegato in panchina, Di Cecco si è sempre fatto trovare pronto. Anche quando fa il suo ingresso nei minuti finali contro la Juve Stabia: sancisce, con una rete fortunosa, il 3-1 definitivo.

Garanzia dal punto di vista tecnico e caratteriale. All'ottimo scatto alterna grinta da vendere, sia da mediano che da novellino in difesa. Altro gioiello incastonato nella formazione etnea, di cui - a quanto pare - è impossibile fare a meno.