CATANIA, può essere Russotto l'uomo salvezza?

25.04.2016 12:48 di Alessandro Zappalà  articolo letto 756 volte
CATANIA, può essere Russotto l'uomo salvezza?

"Succede tutto in attimo... avviene spontaneamente... calci quella palla e nel momento in cui si muove la rete parti in una corsa sfrenata... in quei due o tre minuti ti senti importante per qualcuno... per i tuoi compagni e per quella gente che è venuta allo stadio per gioire con te... ed è lì che capisci che questo è lo sport più bello del mondo... forza Catania!". Esordisce così su Instagram Andrea Russotto, tra i giocatori più rappresentativi in forza al club rossazzurro. Trascinatore animato da un dichiarato attaccamento alla maglia e dalla consapevolezza di aver sulle spalle responsabilità e doveri, nei confronti di squadra e tifosi. L'ex Catanzaro ha segnato il goal decisivo nell'importantissima sfida salvezza contro il Melfi. Ma al di là della realizzazione ha offerto una prestazione che tutti avevano già ammirato ad inizio anno. Con la sua rapidità è riuscito spesso a mettere in difficoltà i terzini lucani, dando superiorità numerica sulle fasce, e favorendo le sovrapposizioni dei laterali difensivi. Ha altresì concesso alcuni cross non sfruttati dai suoi compagni di squadra. Egregio anche in mezzo al campo dove ha aiutato sia Di Cecco che Castiglia a spezzare le trame avversarie.

Il classe '88 già si era rimesso in luce nel derby con il Messina siglando la rete del 2-1 finale. Buona anche la sua performance in quel di Benevento nonostante la sconfitta. L'esterno d'attacco ha portato in queste ultime partite punti pesanti in casa rossazzurra. Continuando così e mostrando grande carattere può condurre, nei restanti due match, la compagine etnea alla volta della permanenza nella categoria.