CATANIA-REGGINA, in evidenza... Diogo Tavares

30.01.2017 08:51 di Veronica Celi Twitter:   articolo letto 1376 volte
CATANIA-REGGINA, in evidenza... Diogo Tavares

Come il fuoco sotto la cenere. Il Catania è vivo, eccome. Al “Massimino”, contro la Reggina, si esalta. E sforna tre reti, una più bella dell’altra. Marchese, Russotto… e in mezzo Diogo Tavares, appena arrivato alle pendici dell’Etna, ma già determinante.

Al comando del tridente rossazzurro, il classe ’87 risulta propositivo in svariate circostanze. Sempre presente in area, pronto a insaccare. Come al 32’, quando capitalizza il cross di Mazzarani, portando sul 2-0 il Catania. Dotato di guizzo offensivo non indifferente, Tavares fa tesoro dei suggerimenti dalle fasce, e coopera alla fase di spinta, dando pepe a triangolazioni e scambi a ridosso della porta avversaria. Bravo nell’uno contro uno, trascina la squadra in ripartenza, sfruttando gli ampi spazi concessi dagli ospiti. Velocità, corsa, tempismo: tutti ingredienti che caratterizzano la prova offerta dal brasiliano, utile anche in copertura. Arretra per dare una mano ai compagni. Recupera palla a centrocampo. Raddoppia le marcature. E ostenta, pertanto, spirito di sacrificio non indifferente.

Esperto di terza serie. E si vede! Oltre alla tecnica, possiede una visione di gioco magistrale. E numeri rilevanti. Solito alla doppia cifra, ha dato una scossa all’attacco del Catania, ampiamente criticato durante la prima parte di campionato. Non si sa ancora cosa succederà da qui alla fine. Ma una certezza svetta imperterrita, almeno momentaneamente: Lo Monaco sembra averci visto lungo, accaparrandosi un giocatore come Tavares, capace di mettere una pezza alle lacune offensive, e di risvegliare, con urli squillanti quanto un gol, la fiducia dei tifosi.