Catania, una vittoria che fa rima con intelligenza

 di Chiara Greco  articolo letto 80 volte
Catania, una vittoria che fa rima con intelligenza

Catania-Fidelis Andria, sfida conclusasi ieri allo stadio A. Massimino, con il risultato di 1-0 per gli etnei, ha evidenziato che anche questa volta pur soffrendo, i rossazzurri sono riusciti a superare l'avversario.

Una mentalità definita vincente, quella che quest'anno caratterizza i rossazzurri, che in sole 5 giornate hanno totalizzato 10 punti ( 1 pareggio, 1 sconfitta, 3 vittorie), posizionandosi al momento secondi in classifica a soli 3 punti dall'attuale capolista, il Monopoli.

Sicuramente ieri tutt'a la squadra ha dato il meglio, patendo molto, soprattutto sulle ripartenze degli avversari;  però se dovessimo analizzare i singoli, figure di spicco durante la gara, che hanno quindi giocato al 100% delle loro capacità, parleremo di: 

A.Russotto: attaccante che ieri sera ha creato varie occasioni, tentando di sbloccare il risultato fermo sullo 0-0, sfruttando al massimo la sua statura, la sua velocità ed i suoi dribbling durante le azioni. Giocatore mentalmente cresciuto che questa stagione è stato considerato il migliore in campo grazie anche ai goal segnati e agli assist forniti ai compagni.

F. Lodi: centrocampista determinante sia fisicamente che mentalmente anche per la squadra, è lui infatti il regista a cui il Catania si affida, autore anche del goal segnato dal dischetto che a pochi minuti dalla fine ha assegnato i 3 punti della vittoria  alla sua squadra. 

I rossazzurri hanno ormai un obbiettivo ben chiaro in mente: la serie B, e non hanno intenzione di abbassare la guardia. 

Sono contenti della terza vittoria consecutiva, forse anche la più sofferta, ma ora pensano subito alla prossima gara che si terrà a Cosenza sabato prossimo; da lunedì infatti ricominceranno gli allenamenti, perché anche se questa squadra avversaria non sembra al momento essere "problematica", si tratta comunque di una sfida fuori casa, e si sa che questo è il "tallone d'Achille" degli etnei che però si impegnano quotidianamente affinché la prima vittoria fuori casa, segbi l'inizio di una lunga serie!