CATANIA-VIBONESE, in evidenza... Andrea Mazzarani

28.11.2016 14:06 di Veronica Celi Twitter:   articolo letto 47 volte
CATANIA-VIBONESE, in evidenza... Andrea Mazzarani

Inconsistente ma decisivo. Andrea Mazzarani, inaspettatamente, regala al Catania la gioia dei tre punti. Contro la Vibonese, una vittoria che stentava a maturare, salvo poi trovare sbocco nella ripresa, grazie a una trovata "fortunosa" del numero 32 rossazzurro.

Non la partita migliore. Anzi. Una delle più mediocri a livello tecnico-tattico. Mazzarani nel primo tempo incespica su svariati palloni. Non riesce a imprimere velocità e dinamica all'azione. Temporeggia, fin troppo, tanto da permettere agli avversari di intercettare eventuali suggerimenti per le punte, e recuperare gli spazi perduti. Si fa vedere poco in avanti. Accompagna senza alcun risultato la manovra dei suoi. Salvo svegliarsi nei secondi 45 minuti. Becca in pieno una traversa. E al 75' la rete che sblocca il match. Quella definitiva. Un tiro da fuori area, deviato in porta da un difensore ospite. E i fischi dagli spalti tramutati in applausi.

Una performance discutibile. Ma che non sottrae a Mazzarani il titolo di eroe della giornata, a sua insaputa. Giocatore di qualità, ostenta un'ottima corsa, e fame da vendere: strascichi dell'esperienza in serie superiori. Se, però, schierato come esterno di centrocampo, rende meno. Posizione eccessivamente arretrata per un trequartista, all'occorrenza ala, bravo a sfornare cross, a colpire dalla distanza, e ad animare l'ormai agonizzante attacco etneo.

Due gol e un solo assist: il minimo per un fuoriclasse che come qualsiasi comune mortale è dotato di alti e bassi. Ma che in avanti fa la differenza. Sempre. Da quando a ottobre ha messo piede in Sicilia. Che sfoderi preziosismi o giocate concrete poco conta. Portare benefici a tutta la squadra, nell'impresa di risalire in classifica: questa resta la priorità.