COSENZA-CATANIA, in evidenza... Valerio Anastasi

04.12.2016 12:25 di Veronica Celi Twitter:    Vedi letture
COSENZA-CATANIA, in evidenza... Valerio Anastasi

Come un vulcano, rimasto spento troppo a lungo. All’improvviso esplode. È Valerio Anastasi, mattatore assoluto contro il Cosenza. Al suo nome è legata la prima vittoria stagionale del Catania fuori casa. Gli etnei si impongono per 1-2 in rimonta. Marcature viziate dalle giocate del classe ’90, decisamente in giornata.

Alla rete di Baclet, risponde, infatti, Bergamelli. Zampata vincente del difensore etneo che a un passo la mette dentro. Il rimpallo schiacciante: quello innestato da Anastasi, che di testa prova a eludere Perina. Nel secondo tempo, replay. Con la differenza che fa proprio tutto – o quasi – il numero 19 rossazzurro. Di tacco serve e riceve da Russotto la palla poi trasformata in assist per il gol di Mazzarani. Insomma, trascinatore instancabile. Come se avesse fatto “finalmente” benzina, e fosse pronto a dare la scossa a un settore avanzato in piena agonia.

Un lampo di positività. Non solo perché il tabù trasferta è stato sfatato. Ma anche perché Anastasi, arrivato alle pendici dell’Etna come un enfant prodige, ha zittito tutti. Ha diradato le critiche che lo annoveravano tra i più sterili giocatori sotto porta. Una punta di posizione? No. A quanto pare il movimento fa parte del suo DNA. Anastasi attende chi gli regali il suggerimento appropriato. Ma è capace anche di svariare per tutto il reparto offensivo, fungendo da calamita, che porta a spasso gli avversari, creando varchi utili ai compagni. 

E pensare che Rigoli lo ha impiegato solo in sei occasioni, spesso a fine gara. Ora l’exploit. Che sia momentaneo o meno, è ancora da constatare. Intanto il Catania ha trovato chi a larghe falcate, dall’alto dei suoi 184 centimetri, potrà rinvigorire a colpi di concretezza e idee fresche l'attacco rossazzurro. E restituire fiducia ai tifosi. E quando a farlo è proprio un catanese come Anastasi, tutto assume un sapore più succulento.