JUVE STABIA-CATANIA, in evidenza... Stefan Djordjevic

23.12.2016 08:34 di Veronica Celi Twitter:    Vedi letture
JUVE STABIA-CATANIA, in evidenza... Stefan Djordjevic

Parlare di top player alla luce del risultato maturato a Castellammare di Stabia, è inappropriato. Suonerebbe da presa in giro. Bisogna, invece, guardare in faccia la realtà. Nessuna lode, nessun piedistallo, per i giocatori del Catania. Solo una nota relativa al "meno peggio”, a chi, nonostante il black out tecnico-tattico e caratteriale, ha fatto quel che poteva, ottenendo comunque il minimo. Si tratta di Stefan Djordjevic.

Il terzino serbo sulla sinistra dà il meglio di sé. Come sempre. Si impegna tanto in fase di copertura quanto in fase di spinta. I quattro gol delle Vespe, infatti, nascono da disattenzioni sulla destra e a centrocampo. Testimonianza di come il numero 20 abbia difeso a dovere il proprio versante di riferimento, nonostante la disastrosa prestazione collettiva. Saliscendi instancabile di Djordjevic, che ha costantemente cercato di prevenire le giocate dell'avversario, mettendo una pezza là dove necessario. In avanti ha spinto come suo solito, saltando l’uomo e servendo i compagni con passaggi filtranti, mai concretizzati dagli attaccanti.

Tutte peculiarità che da sempre affiorano dal curriculum del classe ’91, emblema di sacrificio e umiltà. Anche tra le fila del Catania. Dinamico, possente, affamato: Djordjevic è un valore aggiunto per la formazione rossazzurra. Si è integrato nell’immediato. Ostenta attaccamento alla maglia. E le 16 partite disputate finora lo confermano. È vero che a Castellammare la sua perfomance è stata oscurata dalle lacune (e dai disastri) dell’intera squadra. Ma è anche vero che una batosta (sporadica) come quella incassata al “Menti” non può mettere in dubbio le qualità del serbo, ormai punto fermo dell’undici di Rigoli.