ESCLUSIVA - CATANIA, l'ex Pantanelli: "Contro il Lecce la partita della vita. Playoff? Obiettivo obbligatorio"

21.10.2016 18:25 di Veronica Celi Twitter:   articolo letto 177 volte
ESCLUSIVA - CATANIA, l'ex Pantanelli: "Contro il Lecce la partita della vita. Playoff? Obiettivo obbligatorio"

Il Catania, reduce dall'1-1 in casa del Melfi, si prepara ad affrontare il Lecce, formazione ostica, in testa al campionato. La prima delle due sfide casalinghe, in cui i rossazzurri dovranno racimolare quanti più punti possibile per risalire la china. A tal proposito, ai microfoni di TuttoCataniaNews.com, l'ex portiere del Catania, Armando Pantanelli, analizza il momento degli etnei:

Catania incapace di racimolare più di una vittoria di fila. Quale il blocco che tarpa le ali alla formazione rossazzurra, e la relega in fondo alla classifica?

"Il Catania è ultimo in classifica perché è partito da meno 7, senza questo handicap sarebbe settimo a 12 punti. Certo, da una squadra come questa ci si aspettava qualcosa in più, però la situazione non è nemmeno così catastrofica come si vuole far passare".

Contro il Lecce capolista, che squadra ti aspetti? Prevarrà il tasso tecnico o la fame?

"Mi aspetto la partita della vita, soprattutto dopo una brutta prestazione come l'ultima, e dopo la contestazione dei tifosi che come sempre, più che la vittoria ,chiedono l'attaccamento alla maglia e il massimo impegno in campo. Sarà sicuramente una gara difficilissima ma potrebbe rappresentare la svolta per il Catania che dovrebbe prendere coscienza delle proprie reali possibilità".

Cosa pensi di Rigoli e del parco giocatori a sua disposizione?

"Rigoli è un buon allenatore, e ha a disposizione una rosa all'altezza della categoria. Quindi sono certo che troverà il bandolo della matassa".

Stando alle ultime prestazioni, al baratro, ormai habitat per gli etnei, e alle dirette concorrenti, i playoff sono ancora un obiettivo appetibile?

"I playoff devono essere l'obiettivo obbligatorio per una piazza come Catania, al di là di tutto!".