Ex Catania Catellani lascia il calcio per problema cardiaco

 di redazione Tutto Catania News  articolo letto 1232 volte
© foto di Federico De Luca
Ex Catania Catellani lascia il calcio per problema cardiaco

L’ex giocatore del Catania, Andrea Catellani, ora alla Virtus Entella, deve dire addio al calcio giocato. Il giocatore emiliano, che nel gennaio scorso era approdato all’Entella, non inizierà la nuova stagione. In ritiro con la squadra ligure a Brentonico, in Trentino, neppure ci è andato. Tutta colpa di un problema cardiaco (un’aritmia che porta ad un problema elettrico) che è stato riscontrato durante le visite mediche che hanno preceduto l’inizio della preparazione dell’Entella e che mai era emerso in passato.

Catellani appende le scarpe, ma resterà nell’Entella con un ruolo di scouting. “Inizio una nuova avventura e bisogna avere la forza di voltare pagina – riporta La Gazzetta dello Sport -. Sapevo che prima o dopo il pallone si sarebbe sgonfiato. E stavo lavorando da tempo per garantirmi un futuro. Questo futuro inizia ora. Vorrei ringraziare mia moglie che è sempre stata al mio fianco e in questo momento più che mai. Saperla vicina in questi giorni difficili mi ha fatto capire al di là del calcio le cose importanti della vita. Poi un ringraziamento alla mia famiglia e anche alla famiglia che ho scoperto di avere che è l’Entella. Il presidente Gozzi è stato di una umanità incredibile. Ha dimostrato di tenere a me come persona. E questo non ha prezzo. Grazie anche ai direttori Matteazzi e Superbi che sono stati degli amici. E poi i due medici che mi hanno seguito, Galli e Smeraldi. La mia battaglia era la loro battaglia. E questo mi ha dato tantissima forza”

Nella sua carriera Catellani ha vestito le maglie di Reggiana (la squadra della sua città dove è cresciuto anche calcisticamente), Modena, Sassuolo, Catania, Spezia, Carpi ed Entella. Tra i passi più importanti della sua carriera il suon unico gol in Serie A segnato con la maglia del Catania (Parma-Catania 3-3), la promozione in Serie A con il Sassuolo e quella in C1 con la Reggiana e il titolo di capocannoniere di B nella stagione 2014-2015 con 19 gol al pari di Paolo Coco e Andrea Granoche con la maglia dello Spezia. Per quest’ultima società ha siglato anche il millesimo gol della storia il 24 dicembre 2014 contro il Lanciano.