Giudice Sportivo, le decisioni del 24° turno

07.02.2018 11:27 di Gabriele Reina Twitter:   articolo letto 486 volte
Giudice Sportivo, le decisioni del 24° turno

Il Giudice Sportivo, not. Pasquale Marino, ha reso note le decisioni relative alla 24° Giornata di Campionato di Serie C. Di seguito, il comunicato:

________________________________________________________________________________

SOCIETÀ

AMMENDA

€ 1.500,00 LECCE perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere due petardi, di cui uno nel proprio settore e uno nel recinto di gioco
(r.proc.fed.4^recidiva).

€ 1.000,00 FIDELIS ANDRIA perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi senza conseguenze
(r.proc.fed.).

€ 1.000,00 RENDE perché propri sostenitori al termine del primo tempo di gara rivolgevano all’arbitro reiterati insulti.

ALLENATORI

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

AUTERI GAETANO (MATERA)
Perché, in stato di squalifica, entrava negli spogliatoi durante l’intervallo della gara e vi permaneva fino alla ripresa della gara. Per l’intero secondo tempo impartiva disposizioni tecniche posizionato in tribuna, dialogando con la propria panchina. Al termine della gara avvicinava un addetto federale rivolgendogli reiterati insulti.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

FALASCA MARCO (JUVE STABIA)
Per comportamento offensivo verso un calciatore della squadra avversaria (espulso, allenatore in seconda ).

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

PISANI ANDREA (AKRAGAS)
Per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete senza ostacolo.

ESPOSITO ALESSIO (FIDELIS ANDRIA)
Per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.

TAZZA SALVATORE (PAGANESE)
Entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA IN AMMONIZIONE (X INFR)

DE ROSE FRANCESCO (CASERTANA)
COSENZA FRANCESCO (LECCE)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA IN AMMONIZIONE (V INFR)


BOLLINO MAURO (SICULA LEONZIO)
GIORDANO CARMINE (SIRACUSA)