Catania, Fornito tornato per scelta di cuore

 di redazione Tutto Catania News  articolo letto 1203 volte
Catania, Fornito tornato per scelta di cuore

La ragione contro il sentimento, la rabbia contro l’amore per la maglia che sembrava essere sfuggita. Se Giuseppe Fornito non avesse ascoltato il cuore, forse a quest’ora il Catania l’avrebbe perso. Il centrocampista aveva detto sì alla Juve Stabia, che si è fatta avanti nel momento giusto dell’ultimo giorno di calciomercato, ma alla fine ha scelto di restare a casa sua, perché questo è diventato il Catania dopo una stagione. Con la numero 18 userà il campionato per convincere Cristiano Lucarelli che la mediana di sinistra può essere sua.

ULTIMI SARANNO I PRIMI – Fornito sarebbe dovuto essere il primo calciatore a essere confermato e invece Lo Monaco, che sapeva che in organico non aveva un mezzo sinistro, per una volta, è stato tradito dalla memoria. “Non l’ho tenuto subito per la questione degli over. Poi per tutta l’estate ho avuto la netta convinzione che lui fosse un classe ’96. Poi un giorno parlando con il suo agente ho saputo che invece è un ’94. Succede anche a me di sbagliare anche se, quando si parla di anno di nascita dei calciatori, la mia memoria non è corta. Una mezzala sinistra col piede sinistro come Fornito per noi era l’ideale per la costruzione della rosa e dei sei centrocampisti. L’abbiamo immolato inizialmente poi dopo c’è stata la possibilità e l’abbiamo ripreso” ha detto Lo Monaco in conferenza stampa. Fornito a Catania ritrova Lucarelli che a Napoli è stato suo compagno di squadra.

NESSUNA ALTERNATIVA A DA SILVA – L’errore che molti hanno commesso dal giorno del suo arrivo, è stato quello di considerare Fornito una alternativa di Da Silva messo fuori lista dalla dirigenza per motivi ormai noti. Fornito non è il sostituto naturale di Da Silva perchè l’italiano ha un tocco di palla e un raggio d’azione diverso e anche un passo non simile a quello del brasiliano che fa dello strappo la sua arma migliore in mezzo al campo.

VOGLIA DI RISCATTO – Lo scorso anno un problema muscolare nato da una situazione particolare che col calcio non c’entra nulla, ha costretto il ragazzo a giocare poco. Ma nonostante questa situazione di disagio, il calciatore nativo di Trebisacce si è messo in evidenza nel corso delle 23 partite giocate in maglia rossazzurra. Tutti ancora ricordano la splendida rovesciata a Foggia con la traversa (e l’arbitro) a dire di no all’esultanza del calciatore con la maglia numero 21. Un gol per molti da convalidare visto che la palla aveva oltrepassato la linea bianca. Fornito è tornato con la voglia di riscattarsi per spingere il Catania in Serie B, categoria dove ha esordito con la maglia del Pescara nella stagione 2013/14. Col Lecce potrebbe giocare dall’inizio visto che ha una buona condizione fisica e una voglia matta di dimostrare che Catania è casa sua.