Catania, Lo Monaco: "Ripa ha deciso lui di venire. Calil dimostri buon senso"

 di redazione Tutto Catania News  articolo letto 1276 volte
Catania, Lo Monaco: "Ripa ha deciso lui di venire. Calil dimostri buon senso"

“Dobbiamo partire forte e vincere contro il Racing Fondi davanti ai nostri tifosi“. L’ad del Catania Pietro Lo Monaco lancia un segnale alla squadra dopo aver conosciuto il cammino dei rossazzurri nelle prime tre giornate. Ai microfoni di Itasportpress.it, il dirigente di Torre Annunziata spiega: “Normalmente non commento mai il calendario ma penso che bisogna iniziare bene questo campionato battendo in casa il Fondi.  Sarebbe come ricevere una bella spinta in vista delle successive due partite più complicate che ci vedranno contrapposti alla Casertana in trasferta e poi ancora al Massimino con il Lecce. E proprio contro i pugliesi sarà il nostro primo big-match del campionato visto che i giallorossi come noi puntano alla promozione. Sarà questa una partita aperta a qualsiasi risultato ma se partiamo col piglio giusto già alla prima giornata, credo che affronteremo il Lecce con la giusta carica e lo possiamo battere”.

CAMPIONATO A 19 SQUADRE – “Io penso che ci potranno essere ancora delle sorprese e si arrivi anche a 20 squadre. Il turno di riposo non va bene. E’ un campionato che inizia con molte polemiche con l’Assocalciatori che giustamente ha alzato la voce per la scelta della Lega di abbassare il numero degli over. Ci sono circa 100 giocatori senza lavoro e l’Aic è sul sentiero di guerra“.

UNDER– “I giovani vengono impiegati in maniera sbagliata e non sono propedeutici alla crescita del torneo. Vengono utilizzati molti ragazzi di club di A che pagano gli stipendi dei loro calciatori alle società di C. Ne viene meno la valorizzazione di un patrimonio importante perchè non sono certamente giovani prodotti del vivaio e tutto va a discapito della qualità del campionato. Così poi non si deve gridare allo scandalo se in finale playoff a Firenze tra Parma e Alessandria, c’erano in campo più di 20 over.  Comunque la Serie C ha avuto una crescita importante in fatto di numero di spettatori allo stadio”.

MERCATO – “Siamo completi in ogni reparto e con l’arrivo di Ripa il mercato del Catania in entrata è ufficialmente chiuso. L’ex attaccante della Juve Stabia ha riavviato il dialogo con noi dopo aver sistemato la sua situazione familiare. Mi ha chiamato ieri e in pochi minuti è stato sistemato tutto e il calciatore è arrivato a Catania felice di indossare la maglia rossazzurra. Adesso ci sono da fare tre o quattro cessioni. La più complicata è quella di Calil e spero che il calciatore dimostri buon senso e si vada verso una soluzione che soddisfi tutti”.