Catania passa il turno: Verona k.o.

12.08.2018 22:20 di redazione Tutto Catania News  articolo letto 114 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Catania passa il turno: Verona k.o.

Il Catania, in attesa del verdetto sui ripescaggi, sta dimostrando di meritare la B sul campo. La squadra di Sottil dopo aver eliminato il Foggia allo “Zaccheria”, si è ripetuta questa sera al “Massimino” nel terzo turno di Coppa Italia, cacciando dalla competizione il Verona, compagine retrocessa dalla Serie A, e da tutti accreditata come squadra da battere nel prossimo campionato cadetto. L’undici di Sottil ha disputato una grande partita dominando i veneti specie nel primo tempo e poi contenendo il ritorno degli avversari nella ripresa. Per il Catania adesso in Coppa Italia ci sarà il Sassuolo dell’ex De Zerbi che oggi ha eliminato la Ternana. Match che si giocherà il 5 dicembre.

MATCH – Il Catania ha cominciato la gara con il 4-2-3-1: Blondett, Aya, Silvestri e Ciancio in difesa, Bucolo e Biagianti in mezzo con Barisic, Lodi e Manneh dietro Marotta. Un sistema di gioco che ha ‘liberato’ il numero 10 rossazzurro dalla gabbia dell’Hellas. Il trequartista ha illuminato la manovra della squadra di Sottil. Il muscolare centrocampo ha dato fisicità e geometrie al Catania e si è potuto esaltare Manneh che a sinistra è stato un martirio per l’Hellas Verona. Il Catania ha disputato un buon primo tempo nel complesso sbloccando la gara con Silvestri al 33’ e poi raddoppiando con Marotta al 41’ ben servito da Lodi. Nella ripresa i veneti hanno provato a riaprire il match ma la disposizione tattica non integralista di mister Sottil, ha permesso al Catania di chiudere bene gli spazi e per l’undici scaligero è stato difficile arrivare dalle parti di Pisseri. Nel complesso tutti gli etnei sopra la sufficienza e il pubblico questa sera ha gradito applaudendo la squadra a fine partita.

Tabellino

CATANIA – VERONA 2-0

Marcator: 33′ pt Silvestri, 41′ pt Marotta

CATANIA (4-2-3-1): PIsseri; Blondett, Aya, Silvestri, Ciancio (41′ st Calapai); Bucolo, Biagianti; Barisic, Lodi, Manneh (33′ st Angiulli); Marotta (21′ st Curiale). A disposizione: Fabiani; Lovric, Marchese, Caccetta, Fornito, Papaserio, A. Rizzo, Pozzebon, Vassallo. Allenatore: Sottil.

VERONA (4-3-3): Tozzo; Crescenzi, Marrone, Kumbulla, Balkovec; Henderson, Gustafson, Laribi (31′ st Zaccagni); Ragusa (13′ st Dawidowicz), Di Carmine, Matos (31′ st Pazzini). A disposizione: Silvestri, Ferrari; Almici, Boldor, Caracciolo, Eguelfi, Balkovec, Kumbulla, Boldor, Tupta, Marrone. Allenatore: Grosso.
ARBITRO: Fabrizio Pasqua di Tivoli

AMMONITI: Laribi, Marrone, Zaccagni e Gustafson (V). Recupero: 1′ pt e 4′ st.