Catania, preso Rizzo dalla Salernitana

18.01.2018 18:46 di redazione Tutto Catania News  articolo letto 82 volte
© foto di Federico De Luca
Catania, preso Rizzo dalla Salernitana

Il Catania, dopo Caccavallo, piazza il secondo colpo che sarà quasi sicuramente annunciato oggi. La dirigenza etnea ha trovato poco fa l’accordo definitivo con il classe ’91 Giuseppe Rizzo che è pronto a farsi immortalare con la maglia rossazzurra a Torre del Grifo. Il centrocampista arriverà in Sicilia, dalla Salernitana, in prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione in Serie B. L’avventura di Giuseppe Rizzo con la Salernitana si può dire che non è mai cominciata del tutto. Arrivato a stagione in corsa, l’ex mediano del Vicenza ha trascorso gran parte del girone di andata tra l’infermeria e la panchina. Ora, però, c’è alle porte un girone ritorno, che a quanto pare non disputerà con indosso la maglia granata ma in quella rossazzurra con il desiderio di riscatto. Il Catania però non ha escluso che per la mediana non si faccia un altro colpo visto che la trattativa con Jacopo Dall’Oglio resta in piedi nonostante l’arrivo di Rizzo.

Nato a Messina il 18 marzo 1991, Rizzo cresce nel settore giovanile del Messina ma dopo il fallimento del 2007 dei peloritani, attraversa lo Stretto e si trasferisce nella Primavera della Reggina. Con i calabresi muove i primi passi in prima squadra nel torneo di Serie B 2009/2010, esordendo il 19 aprile 2010 nel derby vinto col Crotone per 1-0. Resta alla Reggina per due stagioni e mezzo, collezionando nel complesso 90 presenze e segnando 3 reti. A gennaio 2013, passa in prestito al Pescara, in Serie A. Il Delfino è oramai già condannato, ma Rizzo comunque si mette in spolvero con 11 presenze (esordio il 27 gennaio 2013 in Sampdoria-Pescara 6-0). Il mediano messinese resta in Abruzzo anche per la successiva stagione in Serie B, dove mette a referto 23 presenze. Nell’estate del 2014, torna per fine prestito alla Reggina nel frattempo retrocessa in Lega Pro. Con gli amaranto oramai in disarmo e a un passo dal fallimento, disputa 14 presenze prima di passare nell’ultimo giorno utile della sessione invernale di calciomercato 2015 al Perugia e quindi tornare in Serie B. Con gli umbri gioca 9 gare, compresa quella del primo turno playoff persa col Pescara per 2-1. Nella stagione successiva, veste nuovamente la maglia del Grifo e disputa 30 partite. Nell’estate del 2016 passa in prestito al Vicenza e con i veneti gioca 28 partite, trovando anche per la prima volta la gioia del gol il 24 dicembre 2016 in Vicenza-Cittadella 2-0. Una stagione buona nel suo complesso, ma non sufficiente per garantire la salvezza ai biancorossi. Rimasto svincolato, firma con la Salernitana.

Dal punto di vista tecnico-tattico, Rizzo è un centrocampista centrale che dà il meglio di se quando è accoppiato con un altro incontrista in un centrocampo a quattro che prevede due mediani e due esterni. Si sa ben destreggiare anche nel ruolo di mezzala in un centrocampo a tre, mentre difficilmente potrebbe rendere se schierato centrale con due interni al suo fianco. Un elemento che conosce benissimo la categoria e che tornerà utile sicuramente a mister Lucarelli.