Catania, Russotto resta ma deve rispettare i patti

 di redazione Tutto Catania News  articolo letto 2190 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Catania, Russotto resta ma deve rispettare i patti

L’avevamo anticipato che Andrea Russotto non faceva più parte dell’elenco dei calciatori fuori dal progetto tecnico del Catania. In effetti da Torre del Grifo giungono segnali importanti sul futuro dell’ex del Napoli che non andrà più via nonostante le parole del suo agente. In questi casi non serve una dichiarazione in sala stampa dei dirigenti etnei per annunciare la conferma in maglia rossazzurra del classe ’88; è bastata una stretta di mano col tecnico Lucarelli per farlo togliere dal mercato. Russotto, giocatore di grande talento capace di fare la differenza, poteva andare a Padova e in alcuni club di B essendo comunque molto richiesto nonostante due stagioni con più ombre che luci a Catania.

Russotto, che è legato sentimentalmente con una ragazza catanese, ha detto subito sì al Catania, ma sa che dovrà fare un grande salto rispettando gli accordi verbali. Il fantasista sa benissimo che i patti si rispettano specie con un allenatore esigente come Lucarelli. L’atteggiamento in campo e fuori dovrà essere diverso dalle precedenti due stagioni a Catania.

Non saranno più tollerate le espressioni blasfeme in campo, che portarono squalifiche e multe alla società. Russotto non dovrà per nessun motivo tradire la fiducia del tecnico livornese, in primis, e di Lo Monaco e Argurio. La società etnea è anche disposta a prolungargli di un anno il contratto. Probabilmente sarà spalmato in due anni l’ingaggio attuale con un leggero ritocco all’insù e inoltre l’ex Catanzaro avrà bonus a gol e presenze. Per Russotto è l’alba del giorno dopo.