Catania soccombe ancora in trasferta: la Ternana fa festa

06.10.2019 17:18 di redazione Tutto Catania News   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Catania soccombe ancora in trasferta: la Ternana fa festa

Seconda sconfitta di fila in trasferta, la quarta complessivamente per il Catania che al Liberati è stato sopraffatto da una grande Ternana da spettacolo per almeno un'ora. Padroni di casa che hanno sciupato anche tante occasioni nel primo tempo subendo il gol del momentaneo vantaggio etneo con Mazzarani bravo ad attaccare la porta e sfruttare una bella percussione sulla destra di Calapai il migliore oggi del Catania. Ma è stato un bagliore nel buio di 90 minuti davvero brutti per la squadra di Camplone che non ha avuto continuità di gioco mostrandosi a tratti quasi svogliata. Atteggiamento, intensità, personalità e coraggio sono mancati ai rossazzurri contro una squadra avversaria che è in difesa non è sembrata perfetta quando è stata attaccata. Due autogol uno di Mbende e poi di Biondi e un bel tiro di Paghera hanno ribaltato il risultato. La Ternana dopo il 3-1 ha abbassato i ritmi lasciando poco al Catania che non si è quasi mai reso pericoloso. Una lettura sbagliata dei difensori di casa ha consentito a di Di Piazza a 7' dalla fine di realizzare e ravvivare il finale. Ma il Catania non ha costruito più nulla e il 3-2 si è consolidato fino al triplice fischio dell'arbitro. Per la squadra di Camplone adesso si complicano le cose in classifica.

PRIMO TEMPO DA PAURA - Una Ternana straripante nei primi 45'. A tratti il gioco dei rossoverdi ha raggiunto vertici di rara bellezza con il Catania a guardare. Tocchi di prima intenzione, triangoli talmente precisi che sembrano disegnati da un architetto, palleggi sopraffini, Furlan che inventa e Ferrante che sciupa. Palumbo che ricama e Partipilo che s’infila come una lama nella difesa nemica. Catania schiacciato e impaurito. Ferrante si è divorato due gol e la Ternana subito dopo è stata infilata da Mazzarani. Ma dopo il gol del vantaggio ancora Ternana show e Mbende ha spinto alle spalle di Furlan la palla del pari rossoverde meritatissimo. Nella ripresa subito Ternana straripante e due gol che hanno ribaltato il risultato. Catania all'angolo che è rimasto nello spogliatoio. Biondi ha subito tanto l'esplosività di Furlan e anche a centrocampo non c'è stato l'equilibrio giusto. Il sussulto di Di Piazza nel finale non cambia il giudizio complessivo: Catania ancora una volta brutto e in balia dell'avversario in trasferta.

TABELLINO

Ternana (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi, Suagher, Bergamelli, Mammarella; Salzano, Palumbo, Paghera (dal 64′ Damian); Furlan (dal 69′ Celli); Ferrante (dal 77′ Marilungo), Partipilo (dal 77′ Vantaggiato). A disposizione: Marcone, Tozzo, Russo, Mucciante, Torromino, Defendi, Nesta, Niosi. Allenatore: F. Gallo.

Catania (4-3-3): Furlan; Calapai, Mbende, Silvestri, Biondi (dall’88’ Curiale); Dall’Oglio (dal 67′ Llama), Lodi, Welbeck; Mazzarani (dal 77′ Rossetti), Di Piazza, Di Molfetta (dal 67′ Barisic). A disposizione: Martinez, Della Valle; Noce, Pino, Rizzo, Pinto, Distefano, Esposito. Allenatore: A. Camplone.

Marcatori: Mazzarani al 16′, Mbende (aut.) al 31′, Paghera al 48′, Biondi (aut.) al 52′, Di Piazza all’83’

Ammoniti: Palumbo (T), Silvestri (C), Dall’Oglio (C), Lodi (C), Mazzarani (C), Parodi (T), Bergamelli (T), Llama (C), Salzano (T), Vantaggiato (T).

Espulsi: Palumbo (T).

Note: calci d’angolo 8-3; recupero 0′ p.t; 4′ s.t.