Catania umiliato dalla Vibonese che vince 5-0

20.10.2019 17:03 di redazione Tutto Catania News   Vedi letture
© foto di Antonio Abbate/TuttoLegaPro.com
Catania umiliato dalla Vibonese che vince 5-0

l Catania stavolta ha toccato il fondo. Cinque reti della Vibonese non lasciano dubbi e certificano la crisi profonda della squadra di Camplone oggi senza voglia ne anima allo stadio Luigi Razza tramortita da un avversario che ha stritolato con la velocità l’undici etneo mai entrato in partita. La scusa della difesa rimaneggiata e di ogni altra banalità da cambiamento regge fino a un certo punto dopo la netta sconfitta esterna contro la modesta Vibonese che fa precipitare gli etnei fuori anche dalla griglia playoff. La prestazione dei ragazzi del tecnico Andrea Campione contro i calabresi è stata brutta, ma brutta proprio.

Non c’è un precetto «camploniano» che la squadra abbia recepito, e con il consueto discreto disordine negli allineamenti della difesa a quattro, affondata dai rossoblù di Modica. Un Catania a bassa intensità, portatore insano di un possesso senza sbocchi e incapace di inquadrare la porta. Uno nel primo tempo e zero tiri nello specchio nella ripresa. Zero, un numero imbarazzante. È presto per tranciare giudizi definitivi, ma quel che si è visto oggi allo stadio Luigi Razza non può essere vero. I tifosi rossoazzurri sono stati umiliati dai propri beniamini e in maniera forte al 60’ hanno abbandonato la tribuna dello stadio. Non è stato bello per il popolo rossazzurro, scoprirsi lillipuziano di fronte ad un avversario normale per questa categoria. La situazione è da allarme rosso in casa Catania. Sotto esame anche il mercato visto che questo organico non sembra all’altezza di poter raggiungere neanche l’obiettivo playoff.

Il Catania si è consegnato senza lo straccio di una resistenza. La banda di Andrea Camplone è stata di burro. Gli unici sussulti sono arrivati sul 2-0, con una conclusione di Di Piazza. Poi il buio. La Vibonese ha lasciato che il Catania si ingarbugliasse nel suo filo di Arianna e poi ha colto l’attimo. Ogni azione offensiva è stato un pericolo per Furlan che ha evitato un passivo più pesante anche se ha sulla coscienza il raddoppio della Vibonese. Sugli spalti ad assistere alla vergognosa sconfitta del Catania anche il patron Nino Pulvirenti e l’ad Pietro Lo Monaco. La crisi li inchioda entrambi. Il primo per aver portato il Catania in Serie C e il secondo per essersi dimostrato bravo solo a produrre soldi, ma mediocre come dirigente: la tempesta in arrivo potrebbe travolgerlo così come il tecnico Andrea Camplone, allenatore che non è riuscito a dare una identità alla squadra e a restare del tutto impermeabile al caos che si è scatenato in un club come il Catania.

Tabellino

VIBONESE-CATANIA 5-0

Marcatori: Bernardotto al 4′ ed al 52′, Pugliese al 29′, Bubas (rig.) al 56′, Allegretti al 91′

Vibonese (4-3-3): Mengoni; Del Col, Altobello, Redolfi, Tito (dall’81’ Mahrous); Prezioso, Pugliese, Tumbarello (dal 76′ Prezzabile); Bernardotto (dal 76′ Allegretti), Bubas (dall’82’ Taurino), Berardi (dall’88’ Gualtieri). A disposizione: Greco, Quaranta; Rezzi, Ciotti, Raso, Maniscalchi, Emmausso. Allenatore: G. Modica.

Catania (4-3-3): Furlan; Calapai (dal 75′ Biondi), Silvestri, Noce, Pinto; Welbeck (dall’82’ Rizzo), Lodi (dal 71′ Bucolo), Dall’Oglio; Mazzarani (dal 75′ Biagianti), Di Piazza, Rossetti (dal 46′ Curiale). A disposizione: Martinez, Coriolano; Mbende, Pino, Barisic, Catania, Distefano. Allenatore: A. Camplone.

Ammoniti: Pugliese (V), Calapai (C), Biagianti (C, dalla panchina), Dall’Oglio (C), Tito (V)

Espulsi: Dall’Oglio (C)

Note: angoli 3-3; recupero 1′ p.t., 1′ s.t.