Tedeschi regala il successo al Catania che soffre parecchio contro la Virtus Francavilla

 di redazione Tutto Catania News  articolo letto 43 volte
Tedeschi regala il successo al Catania che soffre parecchio contro la Virtus Francavilla

Il Catania riesce a battere la Virtus Francavilla nel posticipo di Serie C e di rimanere in scia della capolista Lecce. Col minimo gli etnei hanno ottenuto il massimo. Il match dei rossoazzurri è stato però di grande sofferenza contro una squadra che sul piano del palleggio è sembrata di un livello superiore alla quella etnea. Anche sul piano della corsa e della freschezza atletica il Catania ha perso il confronto con la Virtus. Il gol in avvio di Tedeschi ha subito messo in discesa la partita del Catania ma poi la prestazione dei padroni di casa è stata principalmente di difesa e contropiede. Nel primo tempo è mancato anche il pressing e la manovra dell’undici di Lucarelli è stata farraginosa. Nella ripresa troppi lanci lunghi e precario equilibrio in campo del Catania che ha difeso con i denti il gol dell’1-0 fino alla fine. Pisseri in giornata non certo di gloria, ha messo qualche apprensione ai compagni di squadra nelle uscite. L’infortunio in avvio di Caccavallo ha tolto imprevedibilità alla manovra del Catania che ha lasciato l’iniziativa per molto tempo agli avversari che non sono stati lucidi negli ultimi sedici metri. Comunque sia Lucarelli è stato bravo a fare di necessità virtù e in una serata non brillante dei suoi ha modificato uomini e assetto per annullare i punti di forza della Virtus. Un successo che evidenzia l’esperienza del Catania e anche la retroguardia rossazzurra granitica che ha fatto leva su Aya davvero prezioso questa sera. Ottima la prestazione di Lodi in mezzo al campo.

CRONACA DELLA GARA

Pronti, via e il Catania passa subito in vantaggio: calcio di punizione di Lodi, colpo di testa di Tedeschi che beffa Soloni. Cambia subito il risultato al Massimino. I rossazzurri insistono sulle ali dell’entusiasmo con le curve che incitano a gran voce i giocatori. La Virtus Francavilla di D’Agostino, però, non molla e dimostra di essere un collettivo più che discreto. Sulle fasce c’è lavoro sia per Caccavallo che per Marchese. Al 10′ Catania vicino al gol con i tiri di Di Grazia e Ripa, ma la mira è imprecisa. Dopo la conclusione del numero 29, il Catania si blocca e la Virtus Francavilla attacca a pieno organico mettendo in difficoltà gli avversari. Folorunsho e Lugo Martinez impegnano Pisseri, non perfetto in più di un’occasione. I pugliesi attaccano, ma non sono precisi negli ultimi sedici metri. Il Catania difetta molto in fase offensiva e fatica a costruire azione di gioco degne di nota: troppo schiacciata e poca ricerca delle fase. A complicare i piani di Lucarelli si mette l’infortunio occorso alla mezz’ora a Caccavallo. Uno dei nuovi acquisti deve lasciare il campo. Nel finale di tempo, il Catania esce con più convinzione dalla propria area e ritorna a rendersi pericoloso dalle parti di Soloni.

Si riparte con il Catania all’attacco. I rossazzurri sfiorano il gol subito con Mazzarani che gira a lato su punizione di Lodi. La Virtus Francavilla, però, macina gioco e mette in difficoltà il Catania. Lucarelli manda in campo Rizzo, Barisic e Fornito. I rossazzurri provano a respirare e al 68′ sfiora il gol con Ripa, ma il tiro dell’attaccante viene respinto. I pugliesi ci provano e al 80′ vanno vicino al gol con Lugo Martinez che conclude a lato su punizione. Finale palpitante, ma il risultato non cambia. Tre punti sofferti, sudati, ma importanti per la rincorsa alla capolista Lecce.

CATANIA-VIRTUS FRANCAVILLA 1-0

MARCATORI: 2′ Tedeschi

CATANIA (3-5-2): 12 Pisseri; 4 Aya, 5 Tedeschi, 26 Bogdan; 24 Caccavallo (dal 30′ Esposito), 27 Biagianti (dal 60′ Rizzo), 10 Lodi, 32 Mazzarani (dal 60′ Fornito), 15 Marchese; 29 Ripa, 23 Di Grazia (dal 60′ Barisic). A disposizione: 22 Martinez, 13 Semenzato, 18 Blondett, 33 Lovric, 19 Manneh, 8 Caccetta, 17 Bucolo, 34 Rossetti. Allenatore: Lucarelli.

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): 31 Saloni; 2 De Toma, 4 Prestia, 35 Agostinone 13 Pino (dal 85′ Valotti), 20 Folorunsho (dal 74′ Viola), 8 Biason, 25 Sicurella, 16 Albertini; 7 Lugo Martinez, 33 Madonia (dal 63′ Parigi). A disposizione: 1 Albertazzi, 12 Colonna, 5 Sbampato, 19 Arfaoui, 28 Mastropietro, 15 Del Vecchio- Allenatore: D’Agostino.

ARBITRO: Zanonato della sezione di Vicenza

AMMONITI: Caccetta, Prestia, Lodi, Valotti